Salvatore Marazzita

Classe 1987, calabrese di nascita, umbro di adozione. La sua vita è legata a doppio filo alle parole: negli studi filosofici, nella passione per la radio, nella scrittura. La parola, la sua potenza, continuano a guidarlo nel suo percorso personale e professionale: di giorno professore di filosofia e storia, di sera scrittore. Per Rivista micron si è occupato di pensiero critico, libri, dell’uomo nella nuova società scientifica. Il suo rapporto con Michel Foucault comincia in ambiente universitario, cresce, si radica, si espande e diventa un libro, il Recinto dei liberi. Il primo lavoro di Marazzita è disponibile su Amazon. 

É segno di una mente ben formata, l'essere capace di trattenere un pensiero senza accettarlo.

Aristotele

Alla scoperta dell'autore

Scrittrici/scrittori preferit*

Foucault (ovviamente), Sartre, Asimov, Dostoevskij

Libro che ti ha cambiato la vita

Da adolescente mi sono imbattuto nel libro “Panta rei” di Luciano De Crescenzo. Da quella lettura così divulgativa mi sono innamorato della filosofia.

Come sei arrivato alla scrittura

L’ho vissuto come un passaggio naturale, un percorso fisiologico che mi ha portato dall’urgenza della lettura alla necessità della scrittura. Scrittura per fissare i pensieri, per riordinare le idee, esplorare. 

Perché sei atterrato sul Comodeeno

MI ha incuriosito l’idea di una piattaforma in grado di diminuire le distanze tra autori, lettori ed editori. Riuscire a far conoscere il mio lavoro in modo trasversale, con l’auspicio che possa essere apprezzato da ogni tipologia di comodeeners.

Sei un editore interessato al lavoro di Salvatore Marazzita? Contattaci!

info@comodeeno.it